Storia

STORIA

Il nome di questa frazione fa probabilmente riferimento alla rottura naturale che il fiume Arno subì in quel punto. I primi riferimenti precisi riguardanti La Rotta si hanno in epoca granducale: è infatti dal 1654-56 la prima testimonianza sull’esistenza di una fornace di laterizi, mentre è del 1666 la richiesta di Cosimo Leoncini di poter costruire a La Rotta un oratorio dedicato a San Giuseppe, ma fu solo nel 1788 che il granduca Leopoldo riuscì ad istituire la parrocchia de La Rotta, distaccata da quella di Montecastello.

Durante il XIX secolo l’industria dei laterizi ebbe un notevole sviluppo: basti pensare che nel 1840 si contavano a La Rotta ben 14 fornaci per la produzione di mattoni e laterizi in genere.

Nel 1907 venne aperto in La Rotta lo stabilimento per i laterizi dei “Fratelli Braccini fu Antonio”, che dette via ben presto ad una intensa produzione meccanizzata. Nel tempo, scomparsi a poco a poco i mattonai, costretti per la progressiva meccanizzazione del lavoro ad emigrare al nord per lavorare come manovali, la popolazione si adeguò ai nuovi orientamenti produttivi, gravitando intorno agli Stabilimenti Piaggio di Pontedera, e alle fonderie Ceccanti di La Rotta famose in Italia e all’estero per le fusioni in ghisa e di altre attività artigianali come falegnameria, e lavorazione del pellame per la produzione di scarpe, borse e giacche in pelle.

A tutto oggi molte di queste attività sono cessate, ma rimangono tracce e testimonianze della loro vitalità e qualità. La ex Fornace Braccini fu Antonio è stata acquistata e recuperata dal Comune di Pontedera infine trasformata in Parco Pubblico detto “Parco Fluviale” di cui oggi tutti i cittadini ne possono godere la spaziosità e tranquillità.

Di molti prodotti artigianali di falegnameria, come mobilio, oggi non più attivi, ne possiamo trovare traccia nella fiera espositiva paesana detta dei Fischi e delle Campanelle, ammirati e apprezzati per la bellezza e elevatissima qualità.

Laboratori e stabilimenti per la lavorazione della pelle sono ancora in attività grazie alla alta qualità prodotta che il mercato sempre più esigente richiede.

La Rotta nella sua secolare esistenza ha dato i  natali personaggi illustri e famosi in tutto il mondo come il defunto Don Mugnai, missionario e fondatore di missioni cattoliche in Africa, in America Latina, e fondatore della missione “Don Orione”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.